Nomina dell’Esecutore Testamentario

L’Esecutore Testamentario è la persona di fiducia del testatore, ovvero colui al quale viene dato l’incarico di curare che siano esattamente seguite le ultime volontà scritte nel testamento e ne controlla l’effettiva esecuzione.

I motivi che possono portare il testatore alla nomina di un esecutore sono svariati, ma in ogni caso hanno natura privatistica e perciò l’esecutore testamentario non è titolare di un pubblico ufficio. Anzi, quello che ricopre è un ufficio del tutto privato, svolto in nome proprio senza alcun rapporto di rappresentanza.

La  nomina rientra nel contenuto tipico del testamento, ovvero nel suo contenuto patrimoniale: infatti, è una disposizione che può esplicare la sua efficacia solo rispetto all’esistenza dei lasciti di beni.

Naturalmente, il nominato ha facoltà, nel momento in cui la nomina stessa ha efficacia, di accettare o meno l’incarico.